Danza Orientale tra Sensualità e Benessere


Danza del Ventre a RAI 1 con Maryem Bent Anis .

Tra le tante mie partecipazioni alla RAI , dove ho avuto l'onore di presentare la Danza Orientale, durante la trasmissione "Effetto Estate" condotta da Rita Forte su RAI 1 ho avuto la possibilità di parlare dell'argomento "benessere con la danza del ventre".

Sono stata da sempre una forte sostenitrice delle grandi proprietà della danza orientale e ho sempre fatto in modo di promuovere questa disciplina a 360°.

L'aspetto "sensuale" della danza orientale, sul quale spesso si focalizzano insistentemente i media, quando si parla di danza del ventre, bisognerebbe distinguerlo in 2 modalità: sensualità forzata, sensualità naturale.


La sensualità forzata è un atteggiamento costruito, quasi obbligato dalla grande e continua richiesta da parte di media e social media, di un corpo femminile aggressivo e ed eccessivamente sessualizzato . Questa tacita richiesta che oserei dire "commerciale" coinvolge tutte le sfere dove è coinvolto il corpo della donna, come le nuove modalità di vendita tramite i social, e la sfera dell'arte in ambito spettacolo per ballo, musica, videoclip.

Anche per le danza orientale esiste un'ondata di nuove ballerine, che con un forte impatto fisico e scenico tra i social, acquisiscono consensi, tramite una forte esposizione del proprio corpo e una forzatura della propria sensualità, che appare spesso distorta, volgare e priva di un lato artistico ed emotivo. Spesso gli spettatori vengono attratti fortemente dai messaggi provocatori e non si preoccupano della mancanza di arte e ricerca.


La sensualità naturale è di contro l'espressione libera e spontanea dell'essenza del femminile. Fin dall'antichità la donna veniva paragonata alla luna, la luna che con le sue rotondità rappresentava il corpo femminile e astro che rappresentava la divinità greca Diana. Non a caso in Egitto il complimento più bello che si possa fare ad una donna è proprio 'amar (القمر), ovvero "luna". Nel mondo arabo una donna rimane comunque bella anche con le sue rotondità e le guance rosee spesso sono paragonate al melograno, romman ( رمان ).

La sensualità naturale nella danza orientale si manifesta attraverso i suoi movimenti rotatori che scivolando dolcemente disegnano figure circolari che esaltano poeticamente fianchi, busto, braccia e mani.

Ma come la dea Diana, la danzatrice orientale non è solo uno spirito angelico che comunica con grazia e con gesti ariosi, ma esprime anche il suo spirito guerriero al femminile.

La danza orientale ha la capacità di poter unire due poli opposti , uno è la forza verso la terra, e l'altro è l'elevazione verso l'aria. Queste due energie opposte danno vita ad un'esplosione di vivacità, e ad una produzione spettacolare di vibrazioni danzanti che sfida addirittura chi sta a guardare.


Oltre al mero apprendimento della tecnica di esecuzione dei movimenti della danza orientale, bisognerebbe quindi focalizzarsi sul come "vivere" la danza orientale e come poter raggiungere il beneficio della "sensualità naturale".

Nel momento in cui si riesce a raggiungere il giusto equilibrio tra mente e corpo, la donna esprime la sua naturale sensualità .


Questo giusto equilibrio tra mente e corpo, a cui aggiungerei anche "anima" lo definirei come quindi come "benessere".

L'aspetto del "benessere" nella danza orientale è straordinariamente interessante e dovrebbe essere un oggetto di continuo studio e dovrebbe essere divulgato continuamente negli ambienti rivolti al pubblico femminile e per il benessere della donna. Nel momento in cui si danza con naturalezza, mettiamo il nostro corpo a proprio agio con lo spazio, con l'ambiente che lo circonda e con la propria interiorità.

I movimenti della danza orientale sono benefici proprio perché naturali e seguono l'andamento della figura senza stravolgerla, anzi portano a migliorare l'aspetto di ogni donna e al rapporto con il proprio corpo.


E' proprio per questo motivo che amo molto i movimenti originari e tradizionali, proprio perché mirano ad un espressione elegante e bilanciata della donna e sostengo che siano proprio loro, con la loro saggezza, a mettere in equilibrio anima e corpo.


La danza orientale è quindi un linguaggio innato in tutte le donne, che le porta a scoprire la propria sensualità in modo riservato e delicato, senza bisogno di un confronto con gli stereotipi commerciali proposti dalla massa e dai social media.



© Maryem Bent Anis - Riproduzione vietata senza il consenso dell'autore 25 settembre 2020




Non dimenticare di mettere 1 LIKE  e un Feedback sulla mia pagina Facebook!

Lezione Gratuita Danza del Ventre Genzano - 29 Ottobre 2020
Thu, Oct 29
Via Giuseppe di Vittorio, 54
Oct 29, 7:00 PM – 8:00 PM GMT+1
Via Giuseppe di Vittorio, 54, Via Giuseppe di Vittorio, 54, 00045 Genzano di Roma RM, Italia
Lezione di prova gratuita e presentazione corsi danza orientale Maestra Maryem Bent Anis
Corso di Formazione Maestro Danze Orientali 1° Livello MIDAS
Sat, Nov 14
FAD (Formazione a Distanza)
Nov 14, 11:00 AM – Nov 22, 4:15 PM
FAD (Formazione a Distanza)

Contattami per Info

© MARYEM BENT ANIS - All Rights Reserved

maryembentanis@gmail.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon